Lilian Bauchet

Abbandonare il lavoro quotidiano ed andare alla ricerca di un sogno seguendo il proprio ideale richiede molta dedizione e fede. La passione di Lilian è così grande che chiunque lo incontri ed assaggi i suoi vini non può far altro che appassionarsi di conseguenza. Tali sono l’intelletto e la mano, che non sarei sorpreso se “superassero” alcuni dei maestri e mentori a cui si ispirano e da cui hanno imparato concetti e pratiche, ad esempio Philippe Jambon o Julie Baligny. Il domaine si estende su circa 6 ettari tutti in zona Lancié, tra Fleurie e Morgon. La viticoltura è decisamente manuale ed il ruolo della vegetazione è molto ragionato, per esempio la scelta di non cimare e lasciare la parete fogliare molto alta al fine di alternare sole e ombra per maturazioni più omogenee. In cantina la vinificazione è rigorosamente senza niente, SO2 inclusa.

2 oggetto(i)

per pagina

2 oggetto(i)

per pagina