Jean Marc Dreyer

Jean Marc Dreyer

Jean-Marc Dreyer è un grande esempio della moderna vinificazione in Alsazia, e negli ultimi anni ha saputo dare un nuovo slancio alla viticoltura alsaziana. La sua azienda si trova a Rosheim, piccola cittadina di 5000 abitanti a 25 km a sud ovest di Strasburgo. La cantina di Jean-Marc Dreyer è un complesso di strutture costruite attorno ad un ampio cortile, al quale si accede tramite due gigantesche porte in legno. All'interno del cortile c'è una miriade di porte che conducono a cantine, magazzini, case, uffici, vecchie stalle e capannoni. Jean-Marc ha frequentato la locale scuola vinicola locale di Obernai e ha fatto esperienza con Patrick Meyer uno dei pionieri della scena del vino naturale in Alsazia e in Francia. I suoi vigneti hanno una superficie di oltre 6 ettari e sono suddivisi in 25 parcelle disseminate lungo le colline che circondano Rosheim. Le vigne crescono su terreni prevalentemente di origine calcare – argillosa, e vengono coltivate in regime biodinamico e lavorate con il cavallo. Grande sperimentatore oltre alle versioni classiche ha creato una linea denominata Origen, composta da cinque varietà di uve bianche (Sylvaner, Auxerrois, Riesling, Muscat e Gewürztraminer) che subiscono una macerazione a contatto con le bucce per un periodo che varia dai 10 ai 20 giorni a seconda del vitigno. La produzione annuale è di circa 20.000 bottiglie.

3 oggetto(i)

per pagina

3 oggetto(i)

per pagina