Azienda Vitivinicola Selve

Azienda Vitivinicola Selve

L'azienda vitivinicola Selva nasce nel giugno 1948 quando Maddalena Juglair e Rinaldo Nicco comprano la tenuta vitivinicola a Donnas da Anna Maria Caterina vedova Selve. La superficie viticola si estendeva per circa 2 ettari tutta coltivata a Picotendro, un vitigno autoctono chiamato anche Nebbiolo della Valle d'Aosta. La filosofia dell'azienda è stata sempre quella di coltivare le viti in biodinamico e nel volgere di alcuni anni produceva già circa 60 ettolitri di vino senza solfiti e senza additivi e suddiviso in vari Cru, ma venduto sfuso sino alla fine degli anni 70. Nel 1998 subentrano Merlet Bruna e Nicco Rolando che ristrutturarono gli stabili e acquistarono nuovi vigneti ampliando la tenuta con diversi nuovi Gran Cru ma soprattutto, iniziano a commercializzare il vino in singole bottiglie. Nel 2003 l'azienda acquista dalla Nobile Famiglia Walser De La Pierre di Gressoney il famoso Vigneto Zumstein che versava in abbandono da 25 anni. tutti i Cru si trovano lungo una costa rocciosa esposta a Sud, in cui muretti a secco tratteggiano terrazzamenti pergolati mozzafiato. In vigna si fa una una meticolosa selezione di ogni singolo grappolo, in modo da avere da ogni singolo Cru soltato l'uva migliore. In cantina tutte le fermentazioni sono spontanee e gli affinamenti avvengono in botti di castagno. I vini di Selve sono in tiratura limitatissima destinata ai migliori intenditori al mondo. Ogni bottiglia di Picotendro è un vino naturale, concepita come una vera e propria creatura, quasi un'opera d'arte vinicola.

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina