Accamilla 2018 – Camerlengo

Accamilla di Camerlengo  è un vino bianco macerato realizzato con uve di Malvasia vendemmiate dopo una leggera sovra maturazione. E' di colore giallo dorato. Al naso i profumi sono intensi e complessi in cui si riconoscono note fruttate e floreale con accenni aromatici, minerali ed erbacei. Al sorso è secco, elegante, di buon corpo, con buona nota acida e minerale. Finale eccezionalmente persistente.


Regione: Basilicata.


Vitigno: Malvasia


Gradazione alcolica: 10.5%.


Affinamento: 2 mesi in tonneaux di rovere francese.


Bottiglie prodotte: 2500

Disponibilità: Disponibile

24,90 €

SOCIAL SHARING

Descrizione
Dettagli

Accamilla Camerlengo

Accamilla è un vino bianco macerato realizzato con uve di Malvasia vendemmiate dopo una leggera sovra maturazione. In cantina la fermentazione è spontanea con macerare di 10 giorni in tini di castagno. Dopo l’affinamento viene imbottigliato senza filtrazione. Accamilla è di colore giallo dorato. Al naso i profumi sono intensi e complessi in cui si riconoscono note fruttate e floreale con accenni aromatici, minerali ed erbacei. Al sorso è secco, elegante, di buon corpo, con buona nota acida e minerale. Finale eccezionalmente persistente.

Servizio

Degustiamo Accamilla ad una temperatura di 12/14° in calici tulipano. Vino da bersi subito ma lasciato qualche anno in cantina può regalare grandi emozioni.

Abbinamento

Si sposa perfettamente con primi di verdure, secondi di pesce, formaggi semistagionati, da provare con un piatto di pescespada al sugo. 

Cantina: Camerlengo

Camerlengo è una bellissima realtà che si trova a Rampolla, in provincia di Potenza. Il nome della cantina è preso dal titolo del Cardinale che amministra la Camera Apostolica e si prende cura dei beni temporali della Santa Sede. Camerlengo è il sogno trasformato in realtà di Antonio Cascarano, di professione architetto in Roma, che spinto dalla sua passione ha deciso di diventare un piccolo imprenditore di vino di alta qualità. Antonio ha iniziato a ristrutturare la vecchia cantina e a prendersi cura dei vecchi vigneti di Aglianico ereditati dal nonno, che già dal 1900 produceva vino e olio. I cinque ettari di vigneti, a conduzione biologica, si trovano sui terreni tufacei ricchi di potassio e silicio del Monte Vulture, il vulcano spento della Basilicata, in mezzo a castagni e ulivi. Per la ristrutturazione della cantina ha utilizzato il coccio pesto, un materiale utilizzato dai Romani. Fermentazioni spontanee, lieviti indigeni e affinamenti in botti di legno, questa è la filosofia di Antonio per la produzione dei suoi vini. Ai due vini rossi prodotti con l’Aglianico, se ne aggiunto un terzo a base di Malvasia di Rampolla che si chiama “Accamilla”, dedicata al suo bull dog, Camilla, scomparsa poco tempo fa

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Italia
Regione Basilicata
Zona di produzione Basilicata IGT
produttore Camerlengo
Vitigni Malvasia
Annata 2018
Gradazione Alcolica 10%
Stile del Vino Di medio corpo e profumato
Affinamento Affinamento in Barrique
Dosaggio Secco
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Vignaioli Indipendenti
Abbinamenti Antipasti, Aperitivi, Carni Bianche, Crostacei, Crudi di pesce, Formaggi stagionati, Frutti di mare, Pesce, Primi piatti, Risotti, Sushi, Verdura, Zuppe e Minestre
Recensioni
Scrivi la tua recensione
La tua recensione: Accamilla 2018 – Camerlengo
Come consideri questo prodotto? *
  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Price
Vini della stessa Cantina