Rosso RS 2017 - Radikon

Rosso RS si presenta di colore rosso rubino con riflessi granata. Al naso esprime profumi di frutti rossi maturi, con note di spezie e caffeè. Al sorso è pulito, morbido, sostenuto da una bella spalla acida e una lunga persistenza.


Regione: Friuli Venezia Giulia.


Vitigno: 75% Merlot, 25% Pignolo.


Gradazione alcolica: 13,5%.


Affinamento: 3 anni in botti di rovere, poi 6 mesi in bottiglia.

Disponibilità: Disponibile

26,90 €

SOCIAL SHARING

Descrizione
Dettagli

Rosso RS - Radikon

Questo vino rosso rosso nasce da un blend di Merlot ePignolo, che provengono da vigne allevate su terreni costituiti principalmente da "ponka", il tipico suolo di Oslavia e dintorni, composto da marne arenarie e calcaree che conferisce ai vini locali una tessitura unica. Vinificazione spontenea in tini troncoconici di rovere, e affinamento in botti di rovere per circa 3 anni prima di riposare 6 mesi in bottiglia. Rosso RSi presenta di colore rosso rubino con riflessi granata. Al naso esprime profumi di frutti rossi maturi, con note di spezie e caffeè. Al sorso è pulito, morbido, sostenuto da una bella spalla acida e una lunga persistenza.

Servizio

Lo degustiamo ad una temperatura di 16/18° in alici tulipano. Vino da bersi subito ma non disdegna di essere invecchiato. Ricordiamo che questo vino va servito alla stessa temperatura del vino rosso e non deve essere conservato in frigorifero.

Abbinamenti

Vino che si sposa perfettamente con le minestre e minestroni, con piatti di struttura, si abbina a formaggi stagionati, o lievemente erborinati come il Castelmagno DOP.

 La cantina: Radikon

Ci troviamo sull’altura di Oslavia, frazione di Gorizia, nel cuore del Collio, la Cantina Radikon è condotta dal 1980 da Stanislao, da sua moglie Suzana e dal figlio enologo Sasa. 12 sono gli ettari di vigneti ubicati nei dintorni della cantina, situati su declivi in forte pendenza, molto faticosi da lavorare, un terreno però perfetto per la coltivazione delle uve, perché costituito da argilla molto compatta e stratificazioni arenarie e marnose che in queste zone prende il nome di Ponka. Niente prodotti chimici in vigna, né anidride solforosa in cantina, dove si passa alla macerazione sulle bucce in tini di legno. E’ così che Stanislao Radikon cambia rotta uscendo da quello che dichiara il girone infernale di chi faceva un uso libertino della chimica in campagna. Stufo di un vino che non lo soddisfa più e che ritiene banale ed omologato a tutti gli altri, Stanislao si fa portatore di una filosofia produttiva che sostiene l'assoluta necessità di coltivare la terra con metodi tradizionali, senza inquinarla con prodotti chimici, ottenendo così vini sani. Ed il vino ottenuto è ricco di carattere e di personalità.

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Italia
Regione Friuli Venezia Giulia
Zona di produzione Venezia Giulia IGT
produttore Radikon
Vitigni 75% Merlot, 25% Pignolo
Annata 2017
Gradazione Alcolica 13.5%
Stile del Vino Robusto e importante
Affinamento Affinamento in Botte
Dosaggio Secco
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Triple A
Abbinamenti Affettati e Salumi, Antipasti, Arrosti, Carni Bianche, Carni in Umido, Formaggi stagionati, Pesce, Primi piatti, Risotti, Selvaggina
Recensioni
Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati

Vini della stessa Cantina