Progetto Calcarius

Progetto Calcarius

Il progetto Calcarius nasce dall’amicizia di due vignaioli naturali, Valentina Passalacqua, pugliese, e Danilo Marcucci, già proprietario dell'azienda "Conestabile della Staffa" e enologo di diverse cantine. L’azienda si trova in Puglia nella zona del Gargano, nel comune di Apricena, chiamata città della pietra, e si estende per una superficie totale di circa 70 ettari, di cui 45 adibiti a vigneto. I vitigni si trovano su terreni di origine calcarea e godono di un microclimatica particolarmente favorevole, grazie all’ottima esposizione a sud ovest che garantisce un assolamento e ventilazione costanti nonché favorevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte. I vitigni sono prevalentemente autoctoni, come il Bombino, il Fiano Minutolo, la Falanghina, il Greco, il Nero di Troia, il Negroamaro, il Primitivo, il Montepulciano, e l'Aleatico, a cui si aggiungono alcuni vigneti di Pinot Grigio e Chardonnay. In cantina la vinificazione è spontanea con i soli lieviti indigeni, senza controllo di temperatura e si aggiunge solo una minima quantità di solfiti in fare di imbottigliamento. Diversi i vini prodotti: dal Hellen, un Nero di troia affinato in acciaio, al metodo ancestrale a base Bombin, chiamato Frecciabomb, passando per la Bombigiana, Bombino macerato.

8 oggetto(i)

per pagina

8 oggetto(i)

per pagina