Giuseppe Cortese

Giuseppe Cortese

La cantina di Giuseppe Cortese si trova sulle dolci colline di Barbaresco nel cuore delle langhe. Cantina storica della zona, coltiva la vite da ben tre generazioni, e fino al 1971 quando Giuseppe Cortese decise di iniziare a vinificare in proprio, vendeva le uve alla locale cooperativa. Giuseppe coltiva otto ettari di vigneto che si trovano nell’anfiteatro naturale che si apre tra la collina del Rabaja, uno dei Cru più vocati e prestigiosi per la produzione di Barbaresco, e quella del Trifolera dove si trovano i vigneti di Chardonnay, Dolcetto e Barbera. Vecchie vigne che raggiungono anche i sessant’anni di età, curate in modo maniacale nel pieno rispetto dell’ ambiente e della natura, abolendo qualsiasi forma di sostanza chimica. La stessa cura e attenzione è posta nella nuova cantina, dove le uve sono lavorate in maniera rigorosa e puntuale con procedimenti tradizionali, e il nuovo vino affina in grandi botti di rovere di Slavonia o francese ed in barrique. Giuseppe Cortese ha un forte legame con il territorio e la tradizione e valorizza appieno i vini di Barbaresco. Questa tradizione oggi è viene custodita e guidata dai figli di Giuseppe: Pier Carlo e Tiziana che con il marito Gabriele guardano al futuro con la determinazione che da sempre contraddistingue la famiglia Cortese. Il Barbaresco Rabajà, anche nella splendida versione riserva, si è affermato tra gli appassionati per il suo carattere genuino e vibrante, di grande eleganza e tipicità

3 oggetto(i)

per pagina

3 oggetto(i)

per pagina