Domaine Rietsch

Domaine Rietsch

Il Domaine Jean-Pierre Rietsch si trova a Mittelbergheim, è uno dei borghi più suggestivi d'Alsazia. La sua famiglia fin dal 17 ° secolo si occupa di attività legate alla vite, dalla cooperazione alla viticoltura. La svolta arriva all'inizio degli anni '70, quando Pierre e Doris Rietsch trasformano il dominio in un'azienda puramente vinicola. Ora alla guida troviamo Jean-Pierre Rietsch e sua moglie Sophie, e nonostante Pierre Rietsch si sia ritirato in pensione, rimane presente durante tutto l'anno e continua a contribuire ai vari compiti. Quelli di Rietsch sono vini biologici, naturali e sperimentali, fatti da uve coltivate senza chimica. Nel 2008 iniziano a lavorare in biologico nei vigneti, con un approccio il più rispettoso possibile della vite e del suolo, che sono lavorati senza pesticidi, diserbanti, fertilizzanti, insetticidi e antifungini, e tutto ciò consente alla flora e alla fauna autoctone di creare un ambiente equilibrato e promuovere l'espressione del terroir. Le vendemmie sono manuali, e in cantina le uve vengono pressate delicatamente e fatte fermentare spontaneamente con i soli lieviti indigeni. Nessuna aggiunta di zucchero, nessuna correzione dell'acidità, e i loro interventi durante l’affinamento sono limitati al minimo indispensabile, in modo da non disturbare il carattere del vino e consentirgli di esprimere le sue caratteristiche nel miglior modo possibile. Negli ultimi anni si stanno sperimentando nuovi processi di vinificazione, principalmente in due direzioni: la produzione di vini di macerazione, orange wine, e quella di vini perpetui, cioè combinando vecchie annate con le ultime, con l'obiettivo di combinare la vivacità e la freschezza del vino dell'annata in corso con il gusto più complesso delle vecchie annate.

2 oggetto(i)

per pagina

2 oggetto(i)

per pagina