Damijan Podversic

Damijan Podversic

Damijan Podversic inizia il suo lavoro di viticoltore coltivando un piccolo vigneto di mezzo ettaro adibito a Chardonnay che apparteneva a suo nonno e soprattutto ascoltando i consigli del suo maestro: Josko Gravner. Nel tempo Damijan inizia ad acquistare 6 ettari di vecchi vigneti sul monte Calvario, impiantati con Ribolla Gialla, Malvasia, Tocai, Merlot e Cabernet Sauvignon, e prende in gestione 2 ettari a Gradiscutta piantati a Chardonnay, Malvasia e Tocai, e un ettaro e mezzo a Piedimonte con Tocai, Chardonnay e Malvasia. Damijan è assolutamente rigoroso in tutte le fasi di produzione dalla vigna alla cantina; nei vigneti pratica le tecniche biologiche e per decidere il tempo di vendemmia, passeggia tra i vigneti assaggiando la buccia e il seme, infatti le sostanze necessarie per fare un ottimo vino sono compresa tra questi 2 elementi . Se l’uva non è pronta non si vendemmia anche sapendo che perderà parte della produzione. Anche in cantina, tutti gli stadi del lavoro sono scanditi dalle fasi lunari, fermentazioni spontanee, lieviti indigeni, macerazioni sulle bucce anche per i vini bianchi. I vini Damijan Podversic sono autentici, originali e sentirete sempre la frutta di tutti i generi, dalla pesca agli agrumi alle erbe fresche.

5 oggetto(i)

per pagina

5 oggetto(i)

per pagina