Chateau Musar

Chateau Musar

Château Musar è una cantina storica che si trova a Ghazir, nella mitica Bekaa Valley, a 24 chilometri a nord di Beirut, in Libano. La cantina è stata fondata nel 1930 da una felice intuizione di Gaston Hochar che dopo anni di viaggi e studi nelle migliori cantine bordolesi decise di tornare in Libano convinto che in queste meravigliose terre, ci fossero le migliori condizioni sia climatiche che terriere per la produzione di vino. Oggi l’azienda è condotta dai figli Ronald e Serge Hochar. Serge Hochar dopo gli studi in enologia presso la prestigiosa università di Bordeaux sotto il tutorato del grande Emile Peynaud, pian piano prende il mano le redini della cantina e porta alla ribalta nel mondo i vini di Château Musar. La consacrazione avviene alla fiera di Bristol, nel 1979, quando il sommelier Michael Broadbent e il giornalista Roger Voss selezionano Musar 1967 come miglior vino della fiera. I vigneti sono coltivati in biologico e crescono nella valle soleggiata della Bekaa Valley ad un’altitudine di 1000 m.s.l.m., e aiutato anche dalle condizioni climatiche Serge Hochar è stato un precursore del vino naturale. Per i vini rossi vengono utilizzati vitigni di origine francese come Cabernet Sauvignon, Cinsault, Carignan, Grenache e Mourvèdre mentre per i bianchi sono usati l’Obaideh, simile allo Chardonnay, e il Merwah, legato al Sémillon. Coltivare vigneti in queste latitudini, a causa delle continue guerre, non è facile, ma tutti gli anni, ad eccezione del 1976, il vino Château Musar è stato prodotto ed è possibile apprezzare annate vecchie in ottime condizioni visto la bontà del vino che viene prodotto. Numerose le linee prodotte, ma tutte sono caratterizzate dalla finezza, dall’ eleganza e dalla voglia di stupirci sorso dopo sorso.

2 oggetto(i)

per pagina

2 oggetto(i)

per pagina