Savennières Coulèe de Serrant 2014 - Clos De La Coulee De Serrant

Il Savennières è un grande vino bianco secco dal colore giallo paglierino tendente al dorato.Al naso è molto minerale dai profumi fruttati complessi, note speziate, mentolate e mielate che cambiano di continuo. Al palato è potente, teso e molto profondo, dal finale lunghissimo.


Regione: Francia, Loira.


Vitigno: Chenin Blanc.


Gradazione alcolica: 15%.


Affinamento: Barrique.

Accedi per essere avvisato quando il prodotto torna in magazzino.

Disponibilità: Non disponibile

78,50 €

SOCIAL SHARING

Descrizione
Dettagli

Savennières Coulèe De Serrant Clos De La Coulee De Serrant

Chenin blanc in purezza proveniente dal mitico vigneto Clos de la Coulèe de Serrant, monopolio di Nicolas Joly, dove le piante hanno un età media di 60 anni. La fermentazione è spontanea e avviene in doppia barrique di rovere da 500 litri usate. Finita la fermentazione l'affinamento dura per circa 6/8 mesi sulle fecce fini nelle stesse barrique. Il Savennières è un grande vino bianco secco dal colore giallo paglierino tendente al dorato.Al naso è molto minerale dai profumi fruttati complessi, note speziate, mentolate e mielate che cambiano di continuo. Al palato è potente, teso e molto profondo, dal finale lunghissimo. E' un vino che va degistato con calma che sia apre lentamente con il passare dei minuti

Servizio

Degustiamo il Couleè De Serrant ad una temperatura di 10/12° in bicchieri ballon. Vino da bersi subito ma se lasciato riposare in cantina qualche anno può dare grandi soddisfazioni.Consigliamo di aprirlo qualche ora prima di degustarlo.

Abbinamenti

Il Couleè De Serrant è vino che si sposa perfettamente a piatti di pesce elaborati, da provare con una zuppa di pesce.

Cantina: Clos De La Coulèe De Serrant

Nicolas Joly, uomo di grande carisma e personalità, è uno dei vignaioli più acclamati di Francia. Negli ultimi anni è stato impegnatissimo a portare in giro per il mondo il metodo e il pensiero di Steiner, colui che agli inizi del 900 iniziò ad applicare i principi della biodinamica all’agricoltura. Nicolas Joly non è stato sempre un vignaiolo infatti, dopo gli studi alla Columbia University, ha lavorato per diversi anni come banchiere presso J.P. Morgan a New York City. Nel nel 1977 decide di lasciare la banca per gestire la proprietà vinicola di famiglia “Château de la Roche aux Moines” a Savennières. Nicolas fin da subito era molto scettico sulla conduzione dei vigneti con i metodi moderni e gli effetti che questi avevano questi sulla natura. Agli inizi degli anni 80 comprò un libro di Steinar, il padre della biodinamica, e incominciò a coltivare i suoi vigneti con i principi della biodinamica. Il primo vino completamente naturale fu nel 1981 il Clos de la Coulée de Serrant a cui di aggiunse, nel 1984, tutta la gamma dei vini prodotti da Nicolas Joly. Il Coulée de Serrant è una vigna di Chenin Blanc di soli sette ettari di proprietà esclusiva della famiglia Joly. Il vigneto è stato piantato nel 1130 dai monaci Circestensi, e da allora ha sempre vendemmiato. Nel vigneto si trovano vecchie vigne con età media dai 15 agli 80 anni su terreni costituiti essenzialmente da scisti, e i lavori vengono effettuati a mano e con l’aiuto di cavalli. Nicola Joly è inoltre proprietario del vigneto “Clos de la Bergerie”, tre ettari nell'appellazione Savennières-Roche aux Moines, e della vigna le "Les Vieux Clos" nell'appellazione Savennières, da cui si ricavano i rispettivi vini che hanno un prezzo più accessibile rispetto al mitico Clos de la Coulée de Serrant

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Francia
Regione Loira
Zona di produzione Savennieres AOC
produttore Clos De La Coulèe De Serrant
Vitigni Chenin Blanc
Annata 2014
Gradazione Alcolica 15%
Stile del Vino Robusto e importante
Affinamento Affinamento in Barrique
Dosaggio Secco
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Triple A
Abbinamenti Carni Bianche, Frutti di mare, Pesce, Primi piatti, Risotti
Recensioni
Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati

Vini della stessa Cantina