Rosato – Cantina indigeno

Il Rosato di Cantina Indigeno è un vino che parla dell’Abruzzo, senza niente di aggiunto, a partire dalla solforosa. Un vino dal bel ritmo in bocca, agile ad ogni sorso, dalla bella frutta succosa e dalla buccia croccante.


Regione: Abruzzo.


Vitigno: Montepulciano d'Abruzzo.


Gradazione alcolica: 10,5%


Affinamento: Vetroresina.

Disponibilità: Disponibile

13,90 €

SOCIAL SHARING

Descrizione
Dettagli

Rosato - Cantina Indigeno

Il Rosato di Cantina Indigeno è un vino ottenuto da uve di Montepulciano d’Abruzzo in purezza La vinificazione è spontanea senza il controllo della temperatura e le bucce rimangono a contatto per una notte in tini aperti. Eseguita la svinatura e la torchiatura, lo si trasferisce in contenitori di vetroresina dove affina sulle sue fecce per 8 mesi decantandosi naturalmente, segue ulteriore affinamento in bottiglia. Il Rosato di Cantina Indigeno è un vino che parla dell’Abruzzo, senza niente di aggiunto, a partire dalla solforosa. Un vino dal bel ritmo in bocca, agile ad ogni sorso, dalla bella frutta succosa e dalla buccia croccante.

Servizio

Si consiglia di servirlo ad una temperatura di 8/10°in calici tulipano. Vino quotidiano, ma se lasciato in cantina qualche anno può regalare grandi emozioni.

Abbinamenti

Perfetto con la cucina delicata di pesce, è ottimo insieme con il branzino al cartoccio.

Cantina: Cantina Indigeno

Cantina Indigeno è una splendida realtà che si trova a Montorio di Vomaro, nel teramano. Nasce nel 2016 per volontà di 4 amici, Nicola Reginaldi, Alfredo Giugno, Fabio Petrella e Loreto Lamolinara, che decidono di fare vini autentici rispettosi del territorio. I 4 amici sono esperti di fermentazioni e vinificazioni, il che lo si intuisce dalle numerose etichette che producono e che vendono in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti, in Canada, in Messico, e in Giappone. Coltivano un paio di ettari in affitto e per il resto delle uve lo comprano da contadini sparsi sulle colline teramane, disposti a coltivare usando solo rame e zolfo. La loro vinificazione è votata al minor intervento possibile: fermentazioni spontanee con lieviti indigeni, niente controllo della temperatura, filtrazioni, zero solforosa o altre aggiunte. I vini di Cantina indigeno difficilmente superano i 12 gradi alcolici, e giocano tutto sulla freschezza, l’acidità, e la bevibilità. Sono per questo molto distanti dai tradizionali vini d’Abruzzo come il Montepulciano o il Cerasuolo: codificati per essere carichi, alcolici, strutturati.

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Italia
Regione Abruzzo
Zona di produzione Vino Rosato
produttore Cantina Indigeno
Vitigni Montepulciano
Annata 2018
Gradazione Alcolica 10%
Stile del Vino Leggero e fresco
Affinamento Affinamento in Acciaio
Dosaggio Secco
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Biodinamici
Abbinamenti Affettati e Salumi, Aperitivi, Arrosti, Carni in Umido, Carni Rosse, Formaggi stagionati, Primi piatti, Risotti, Selvaggina, Verdura
Recensioni
Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati

Vini della stessa Cantina