Ponte di Toi 2016 - Stefano Legnani

Vino dal colore giallo intenso dai riflessi dorati e luminosi. Al naso intensi profumi che vanno dalla ginestra alle salinità marine con frutto croccante di susina, scorza di arancio e note erbacee di timo ed origano. In bocca è equilibrato tra morbidezza e freschezza, elegante che finisce in un finale persistente e sapido in cui ritorna l’agrume.


Regione: Liguria.


Vitigni: Vermentino.


Gradazione alcolica: 12.5%


Affinamento: Acciaio.

Accedi per essere avvisato quando il prodotto torna in magazzino.

Disponibilità: Non disponibile

16,90 €

SOCIAL SHARING

Descrizione
Dettagli

Ponte di Toi Stefano Legnani

Il Ponte di Toi è ottenuto da uve di Vermentino in purezza e il nome deriva da vecchio dialetto che vuoldire “Ponte di tavole” che si attraversa per giungere a questo vigneto. Le uve vengono raccolte a mano e fermentano spontaneamente con i soli lieviti indigeni, il mosto è lasciato a contatto con le bucce per circa una settimana. Svinato, viene affinato in vasche di acciaio fino a giugno dell’anno successivo alla vendemmia quando viene imbottigliato senza filtrazione né chiarifica. Vino dal colore giallo intenso dai riflessi dorati e luminosi. Al naso intensi profumi che vanno dalla ginestra alle salinità marine con frutto croccante di susina, scorza di arancio e note erbacee di timo ed origano. In bocca è equilibrato tra morbidezza e freschezza, elegante che finisce in un finale persistente e sapido in cui ritorna l’agrume.

Servizio

Lo degustiamo ad una temperatura di 10/12° in calici tulipano. Vino quotidiano ma lasciato qualche anno in cantina può regalare grandi emozioni.

Abbinamento

Ottimo con i piatti di pesce, da provare con dei calamari ripieni.

Cantina: Stefano Legnani

Stefano Legnani giunge a Sarzana, in frazione Badia, dopo una vita passata a Bologna come agente assicurativo. Piccolo produttore coltiva due ettari, e le sue vigne di Vermentino, hanno meno di 10 anni di età. Ama il vino naturale e cura le sue vigne in modo maniacale; vietato l’uso di prodotti di sintesi , usa solamente rame e zolfo, effettua sovesci e pacciamature per rendere fertile il terreno e si affida ai lombrichi per le operazioni del sottosuolo. In cantina fermentazioni spontanee, lieviti indigeni, macerazioni sulle bucce, uso limitato di solfiti e nessuna filtrazione né chiarificazione. Tre i vini prodotti; il “Bamboo Road” ottenuto da un blend di Trebbiano, Malvasia di Candia, Albarola e Vermentino, le uve provengono da vecchi filari che Stefano ha in gestione da contadini della zona, il “Ponte di toi” prodotto con Vermentino in purezza e macerazione sulle bucce, e infine il Il Loup Garou, tributo a Willy De Ville, con le stesse uve del “Ponte de Toi” ma con una macerazione più lunga. Stefano fa parte di Vinnatur e i suoi vini vanno subito a ruba specialmente in Giappone dove è considerato una vera e proprio star. Vini sono eleganti, deliziosi, minerali, e rispettosi del suolo e dell’ambiente.

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Italia
Regione Liguria
Zona di produzione Vino Bianco
produttore Stefano Legnani
Vitigni Vermentino
Annata 2016
Gradazione Alcolica 12.5%
Stile del Vino Leggero e fresco
Affinamento Affinamento in Acciaio
Dosaggio Secco
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Garagisti
Abbinamenti Aperitivi, Carni Bianche, Crudi di pesce, Frutti di mare, Primi piatti, Risotti, Verdura, Zuppe e Minestre
Recensioni
Scrivi la tua recensione
La tua recensione: Ponte di Toi 2016 - Stefano Legnani
Come consideri questo prodotto? *
  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Price
Vini della stessa Cantina