Walter Massa

Walter Massa

La famiglia Massa da quattro generazioni coltiva la vigna trasformandone le uve, uve che fino a circa 20 anni fa erano immesse sul mercato del vino sfuso. Nel tempo si è poi spostato l'interesse verso la bottiglia, con la ferma volontà di far conoscere su scala internazionale il gusto della terra Tortonese. Walter Massa è un vignaiolo indipendente e coraggioso che, dagli anni ’70 alla guida della cantina familiare, è riuscito a cambiare e rilanciare il volto enologico di un intero territorio, quello dei Colli Tortonesi. Il più grande merito di Walter Massa, diventato una figura quasi leggendaria e considerato da tanti colleghi come un maestro, è stato quello di riscoprire un vitigno autoctono che rischiava l’estinzione, il Timorasso, intuendone le grandi potenzialità e ricavandone vini memorabili. Vigneti Massa è il nome della cantina familiare, fondata dagli antenati di Walter nel 1879, che oggi vanta un proprietà di 23 ettari sulle colline di Monleale, a circa 300 metri di altitudine. Troviamo i vitigni tipici del territorio: Barbera, Croatina, Freisa ma soprattutto il Timorasso, a cui sono riservati ben 10 ettari. In linea con la lunga tradizione familiare e territoriale, questi vigneti sono coltivati con scrupolosa attenzione e tanto buonsenso contadino, limitando al minimo i trattamenti. Nemico di ogni forma di burocrazia e sempre controcorrente, Walter è convinto che il vino si faccia in vigna ed in cantina, e non con marchi e documenti; per questo ha scelto di non ricorrere la denominazione per molte sue etichette, forte della sua fama consolidata di vero artigiano del vino.

3 oggetto(i)

per pagina

3 oggetto(i)

per pagina