Vin Des Potes

Vin Des Potes

Vin des Potes è la storia di due amanti del vino guidati dalla passione per il cibo e il vino e per scoprire nuovi viticoltori. Yoan Tavares ha iniziato a lavorare in un'enoteca parigina e in un bistrot prima di diventare sommelier nel ristorante stellato Michelin La Chassagnette. Basile Passe ha trascorso 10 anni a lavorare come consulente IT per un'azienda canadese prima di un incontro con Stefano Amerighi in Toscana che gli cambia la vita. Questo lo ha spinto a iniziare una carriera nel settore del vino, ed è stato durante il lavoro nelle enoteche che ha incontrato Yoan e Le Vin des Potes è nato. L'avventura è iniziata non molto tempo dopo questo incontro, con la nascita di un vino fatto per La Chassagnette, ottenuto da uve coltivate da Stephane Gros in Argelliers. Una cosa ha portato a un'altra e hanno deciso di mettere insieme il primo vino Vin des Potes, che ha incontrato una domanda così alta che ha portato rapidamente a un secondo, e ora ogni nuova annata porta nuovo vino. Basile e Yoan hanno concepito il nome Le Vin des Potes ("vino dei compagni") perché cattura il loro ethos di lavorare a stretto contatto con i produttori di vino. Sebbene ogni cuvée li veda lavorare con un altro enologo, lavorano solo con uve biologiche o certificate Demeter, producendo un vino che riflette l'identità del suo territorio. Il Vin des Potes è un omaggio al know-how degli uomini e delle donne appassionati che si dedicano agli splendidi vigneti da cui provengono questi vini.

4 oggetto(i)

per pagina

4 oggetto(i)

per pagina