Thierry Hesnault

Thierry Hesnault

La sua proprietà si estende su una superficie di 2,7 ettari, coltivati a viti secolari ad eccezione delle varietà ibride che hanno invece 50 anni. Il terreno è sabbioso, con argilla, ferro e rocce sedimentarie. Il clima della zona è marittimo. La cantina è scavata in profondità nel tufo calcareo, quindi le fermentazioni avvengono molto lentamente a bassa temperatura, e ciò limita l’evaporazione del vino e la necessità di fare colmature. Questo dà a Thierry l’opportunità di lavorare in modo del tutto naturale, anche perché nel seminterrato mancano l’elettricità e l’acqua corrente. Le fermentazioni e gli affinamenti avvengono senza urgenza né fretta, soprattutto quando si tratta degli Chenin. Tutti i vini sono senza solfiti aggiunti e, una volta stabili, non vengono filtrati ma lasciati chiarificare in silenzio. Le bottiglie vengono messe in vendita solo dopo un ulteriore affinamento, quando i vini sono pronti da bere (cosa che è sempre meno comune)

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina