Stefano Legnani

Stefano Legnani

Stefano Legnani giunge a Sarzana, in frazione Badia, dopo una vita passata a Bologna come agente assicurativo. Piccolo produttore coltiva due ettari, e le sue vigne di Vermentino, hanno meno di 10 anni di età. Ama il vino naturale e cura le sue vigne in modo maniacale; vietato l’uso di prodotti di sintesi , usa solamente rame e zolfo, effettua sovesci e pacciamature per rendere fertile il terreno e si affida ai lombrichi per le operazioni del sottosuolo. In cantina fermentazioni spontanee, lieviti indigeni, macerazioni sulle bucce, uso limitato di solfiti e nessuna filtrazione né chiarificazione. Tre i vini prodotti; il “Bamboo Road” ottenuto da uve provengono da vecchi filari che Stefano ha in gestione da contadini della zona, il “Ponte di toi” prodotto con macerazione sulle bucce, e infine il Il Loup Garou, tributo a Willy De Ville, con le stesse uve del “Ponte de Toi” ma con una macerazione più lunga. Stefano fa parte di Vinnatur e i suoi vini vanno subito a ruba specialmente in Giappone dove è considerato una vera e proprio star. Vini sono eleganti, deliziosi, minerali, e rispettosi del suolo e dell’ambiente.

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina