Pierre Overnoy

Pierre Overnoy

Pierre Overnoy è nato nel 1937 nel comune di Pupillin, nel dipartimento francese del Jura. Allievo di Jules Chauvet, libero pensatore del vino senza solfiti, Pierre è diventato un riferimento nel campo dello sviluppo del vino naturale in Francia. Nato da una famiglia di viticoltori nel 1961 assume completamente la gestione della cantina dopo un tirocinio alla Station Oenologique di Beaune. Pierre Overnoy fin da subito decise di produrre i suoi vini in maniera assolutamente naturale ricercando tipicità e purezza, rinunciando alle nuove soluzioni vitivinicole che presero piede in quegli anni come: selezioni clonali, diserbi chimici, lieviti industriali selezionati, abuso di solfiti e di additivi vari,. Il lavoro di Pierre è iniziato impiantando numerose piante in modo da avere un’alta densità di impianto per obbligare le radici delle piante a scendere nella profondità del terreno e prendere le sostanze nutritive, lavorando manualmente il terreno, eliminando le erbacce, e non utilizzando sostanze chimiche né anidride solforosa ma solo la poltiglia bordolese contro le malattie. In cantina le fermentazioni sono spontanee svolte solo con i lieviti indigeni, lunghi affinamenti sulle fecce fini e prima dell’imbottigliamento i vini di Pierre Overnoy non vengono né filtrati né chiarificati. Gli ettari vitati sono 6 in cui sono coltivati Chardonnay, e gli autoctoni Ploussard e Savagnin. Nel 2001, senza figli, Pierre trasferì la sua tenuta a Emmanuel Houillon (suo figlio spirituale). I vini di Pierre Overnoy sono semplici, puri e di cultura.

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina