Marisa Cuomo

Marisa Cuomo

Le Cantine Marisa Cuomo si trovano a Furore, piccolo gioiello incastonato nella Costiera Amalfitana. Qui i paesaggi sono mozzafiato, ed è facile vedere le vigne a stretto contatto con la natura, arrampicate sui ripidi pendii, dove l’uomo è costretto a strappare terreno alla roccia per piantare la vigna, è il lavoro di viticoltura è completamente manuale è faticoso. La storia della cantina inizia nel 1980 quando Andrea compra il marchio Gran Furore e i relativi vigneti, e nel 1982 sposa Marisa Cuomo, figlia di un soldato italiano. Le viti di Marisa Cuomo si estendono su una superficie di trenta ettari coltivati su un terreno di natura dolomitica-calcarea-vulcanica e sono allevate a pergolato, com’è in uso nella Costiera Amalfitana. I vitigni sono gli autoctoni della zona; troviamo la Falanghina, la Biancolella, il Ripoli, la Fenile e la Ginestra per quelli a bacca bianca, e l’Aglianico e il Piedirosso per le uve a bacca rossa. La cantina è scavata nella roccia di origine dolomitica, e qui, in questo ambiente umido e fresco, i vini possono riposare dentro le barriques di rovere francese. I vini di Marisa Cuomo sono straordinari, unici e in ogni sorso possiamo apprezzare il duro lavoro dell’uomo.

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina