Macea

Macea

Ci troviamo in località Macea a Borgo a Mazzano, piccolo paese in provincia di Lucca, situato ad un'altitudine di 97 metri sul livello del mare, attraversato dal fiume Serchio ed è posto poco dopo la confluenza con il torrente Lima. La famiglia di Cipriano Barsanti giunge qui negli anni '60, e da subito il padre Mauro inizia a coltivare un orto e qualche filare di vigna piantato a Montepulciano con cui ricava del vino ad uso personale. Alla sua morte, Cipriano con il fratello Antonio e la sorella Ilaria, iniziano un progetto di valorizzazione del territorio e delle potenzialità viticole di questa area. Sono queste montagne che rendono questo posto così particolare. I vigneti si trovano dai 150 ai 350 m.s.l.m. su terreni di argilla e sabbia, molto drenanti e minerali, e con la conformazione della valle che fa si che le precipitazioni siano copiose, le escursioni termiche fortissime in estate, con giornate calde e notti molto fresche. Nel 1999 iniziano a piantare Sangiovese, Sirah, Pinot Nero e Grigio, affiancandoli a vigneti di Ciliegiolo, Malvasia Nera, Montanina, Bracciola., Tannet, Barghigiana, Malvasia Bianca, Colombana, Trebbiano vecchi di oltre 50 anni. Dal 2003 abbracciano in vigna e nella piccola cantina le vinificazioni sono spontanee senza l’utilizzo di lieviti selezionati aggiunti. La vinificazione viene svolta a vasca aperta in piccoli tini dai 5 ai 10 ettolitri di capacità. Alla svinatura i vini vengono messi in barriques dove rimangono per un anno senza travasi. Per i primi mesi vengono praticati dei batonage. Dopo un anno i vini sono travasati in acciaio dove sostano per circa sei mesi prima dell’imbottigliamento per una produzione totale annua che oggi sfiora poco più di 7000 bottiglie. Le etichette delle bottiglie traggono ispirazione dalle opere Mauro, amante dell’arte.

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina