Il Signor Kurtz

Il Signor Kurtz

"Il Signor Kurtz", un riferimento all'antagonista nel classico letterario di Joseph Conrad Heart of Darkness, è la visione del vino e il quasi-alter-ego di uno dei viticoltori di più attenti, capaci ed ecclettici d'Italia, Marco Durante. Marco posside un piccolo vigneto dove si trovano piante di Sangiovese e grechetto, su una collina vicino al lago Trasimeno in Umbria. Dopo aver trascorso gran parte della sua vita adulta, come dice Marco, come "un appassionato di vino, un assaggiatore, persino uno scarabocchio e talvolta un influencere", ha gettato le catene del suo lavoro quotidiano e ha bussato alla porta di Danilo Marcucci, di Conestabile della Staffa, per prenderlo sotto la sua ala. Da allora è stato il braccio destro di Danilo. "Il Signor Kurtz" è l'introduzione di Marco al mondo come headliner a sé stante, sebbene eseguita con l'umiltà del marchio Marco verso il potere della natura, la voce dell'uva e il processo decisionale spontaneo basato sulle condizioni di fermentazione (e la sua le proprie emozioni al momento). Marco ha un disgusto per il prevedibile e il banale. Vuole lasciare cantare i vini con la propria energia. Abbraccia la tradizione, eppure non se ne frega, per spingere la sua vinificazione nel futuro. La sua vinificazione è totalmente naturale: fermentazioni spontanee, invecchiamento in recipienti neutri, nessuna aggiunta di zolfo e nessun filtraggio o chiarifica. Benvenuti nel futuro

4 oggetto(i)

per pagina

4 oggetto(i)

per pagina