Domaine Jean-Marie Berrux

Domaine Jean-Marie Berrux

Jean-Marie è originario della Savoia, ma una carriera nella pubblicità lo ha portato a Parigi dove ha lavorato per diversi anni. Nel 1999, spinto dalla sua forte passione per il vino, decide di lasciare il suo lavoro e di conseguire una laurea in enologia all'università di Beaune.Dopo la laurea, inizia a lavorare per altri viticoltori ed è abbastanza fortunato da riuscire ad acquisire un ettaro e mezzo di vecchie viti Chardonnay a Meursault e dintorni. Influenzato dallo zio agricoltore biologico e altri viticoltori che ha incontrato durante il suo percorso, Jean-Marie decide di produrre i suoi vini in modo naturale. Le viti sono coltivate in modo biodinamico e le uve vengono raccolte a mano. In cantina vengono utilizzati solo lieviti indigeni, con un minimo di SO2 al momento del imbottigliamento. Fin dagli esordi nel 2004 ha prodotto vini dal grande carattere. La sua prima cuvée, Le Petit Têtu , che si traduce in piccolo testardo, caratteristica che più rappresenta Jean-Marie, e in effetti, devi essere un ragazzino testardo per abbandonare una fiorente carriera nella pubblicità a Parigi per andare e isolarti nelle coste della Borgogna per fare vino senza compromessi. Il risultato è un vino intensamente vibrante e corroborante, con una cornice minerale che completa deliziose note di limone. Un vino nobile senza artificio!

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina