Daniele Coutandin

Daniele Coutandin

L’azienda di Daniele Coutandin si trova a Perosa Argentina, un piccolo paese alle pendici della Val Chisone, vicinissimo a Torino. Un’azienda a conduzione famigliare dove non c’è soluzione di continuità tra la gestione della famiglia e l’attività della cantina. Nasce nel 1995 quando i genitori di Daniele, Giuliano e Laura, acquistano un ettaro di terreno con la volontà di produrre vino e salvaguardare le antiche varietà autoctone. Nel 2008 prende le redini dell’azienda Daniele, e inizia il suo percorso partendo dal rispetto per la natura, per il territorio, in modo da ottenere un vino che sia puro succo d’uva. Le vigne si trovano in un posto meraviglioso a 800 m.s.l.m., su terreni di origine rocciosa e ferrosa, e anche di inverno godono dei benefici del calore dei raggi solari. Una vera e propria viticoltura eroica con vigneti coltivati ad alberello di vitigni autoctoni dai nomi quasi sconosciuti, Avanà, Avarengo, Chatus, Becuet che insieme alla Barbera formano il mitico Ramìe. Interventi minimi in vigna, inerbimento del terreno, nessuna aratura, nessuna sostanza chimica. Qua e là, fra i filari, crescono capperi, finocchietto selvatico e fichi d’india. A volte Daniele si siede e parla alle sue vigne, e le piante lo ringraziano ripagandolo con salute, vigoria e grappoli succosi, ricchi di tutte le sostanze che rendono grande un vino. In cantina Daniele, applica solo vinificazioni spontanee, usa solo i lieviti indigeni, e non usa solfiti. Daniele Coutandin traduce solo 2000 bottiglie all'anno.

1 oggetto(i)

per pagina

1 oggetto(i)

per pagina