Bartolo Mascarello

Bartolo Mascarello

La cantina di Bartolo Mascarello è una storica azienda che si trova in centro a Barolo, dotata di telefono ma risolutamente ancora priva di posta elettronica. Per tutti gli appassionati di Barolo è un leggenda, e legioni di appassionati cercano ogni anno di accapparrarsi le poche bottiglie disponibili. La cantina è nata nel 1918 quando il padre di Bartolo, Giulio, primogenito di una famiglia di vignaioli, al ritorno dalla Grande guerra decide di mettersi in proprio e iniziare a produrre vino che vende sfuso in damigiana. Con gli anni la cantina di ingrandisce, acquistando nuovi terreni nei Cannubi, a San Lorenzo e Rué, e nelle Rocche di La Morra, ma soprattutto il vino prodotto inizia ad essere venduto in bottiglia. Negli anni sessanta entra in azienda Bartolo che segue fedelmente la tradizione di famiglia, e continua a produrre Barolo assemblando le uve che provengono dai 4 vigneti di propietà, nonostante avesse preso piede la moda di produrre Barolo con le uve di un solo vigneto. Famoso per le sue originali e bellissime etichette, a volte polemiche, come quella che diceva" No Barriques, no Berlusconi", Bartolo è stato un mito delle langhe capace di portare il Barolo ai massimi livelli qualitativi.Oggi la cantina è gestita dalla figlia Maria Teresa che coltiva i 5 ettari di terreno in modo assolutamente naturale. La vendemmia delle vecchie vigne avviene manualmente e in cantina le fermentazioni sono spontanee in vasche di cemento con lunghe macerazioni. L'affinamento avviene in botti grandi di rovere di Slavonia, com'è di tradizione per il Barolo. Non solo Barolo viene prodotto, ma anche Barbera, Langhe Nebbiolo e Dolcetto, tutti interessanti e fedeli al millesimo di produzione.

4 oggetto(i)

per pagina

4 oggetto(i)

per pagina