Fetembulles 2019 - Jean Pierre Robinot

Fetembulles è uno spuamnte ancestrale a base di Chenin blanc che viene sboccato a mano, bottiglia per bottiglia. Vino di infinita tensione e potere emozionale. All'uscita non ha ancora svolto tutto lo zucchero, pertanto si presenterà con un finale "morbido". Verso l'estate normalmente diventa completamente secco. Zero solfiti aggiunti


Regione: Francia, Loira


Vitigno: Chenin Blanc e Pineau D'Aunis.


Gradazione alcolica: 12%


Affinamento: Rifermentazione in bottiglia, alemno 24 mesi sui lieviti.

Disponibilità: Disponibile

36,30 €
Descrizione
Dettagli

Fetembulles - Jean Pierre Robinot

Fetembulles è uno spuamnte ancestrale a base di Chenin blanc che viene sboccato a mano, bottiglia per bottiglia. Vino di infinita tensione e potere emozionale. All'uscita non ha ancora svolto tutto lo zucchero, pertanto si presenterà con un finale "morbido". Verso l'estate normalmente diventa completamente secco. Zero solfiti aggiunti

Servizio

Si consiglia di degustarlo ad una temperatura di 8/10° in calici tulipano. Vino da bersi subito, ma lasciato qualche anno in cantina può regalare grandi emozioni.

Abbinamento

Ottimo con antipasti di pesce, primi piatti leggeri, da provare con un polpo su crema di patate.

Cantina: Jean Pierre Robinot

Jean Pierre Robinot è un personaggio alternativo, appassionato di vino sino da quando era ventenne. Muove i suoi primi passi nel mondo del vino con l’apertura negli anni ’80 del “L’ Ange Vin”, uno dei primi bar di vini naturali di Parigi. Una nuova filosofia sbarca a Parigi. Anni dopo si dedica anima e corpo alla creazione della rivista “Le Rouge et Blanc”, che in pochi anni diventa la bibbia per i vignerons di vino naturale. Nel 2001 arrivò il momento in cui Jean decise che per caprine davvero di vino naturale avrebbe dovuto iniziare a produrlo in prima persona. Vende l’enoteca e torna a Chahaignes, il villaggio natale nella Loira, dove compra qualche ettaro di vigneto. Il suo primo vino lo chiama “Cuvee TGV”, in memoria del treno ad alta velocità che era solito prendere da Parigi alla Loira, fino a quando arrivò il momento in cui decise di trasferirsi definitivamente a Chahaignes, per focalizzarsi sulla attività di vignaiolo. Oggi possiede 10 ettari, suddivisi in diverse zone, che si trovano a metà strada tra Tours e le Mans, nei pressi del fiume Sarthe, affluente della Loira. Pineau d’Aunis, Chenin Blanc e Gamay sono i protagonisti del “Domaine de L’Ange Vin”, vini da uve coltivate nei propri vigneti. “L’Opera des Vins” indica i vini ottenuti da uve acquistate da vignerons limitrofi, personalmente e con attenzione selezionati. I vini di Robinot fermentano a lungo, dai 2 ai 4 anni, esclusivamente con lieviti indigeni e gli affinamenti avvengono in vecchie botti usate, coricate nelle umide cantine della proprietà. I suoi prodotti sono privi di solfiti (VINS S.A.I.N.S “sans aucun intrant ni sulfites ajoutes“). Oltre a tutto questo, a rendere unici i vini di Robinot sono le etichette che vengono cambiate ogni anno, frutto di suoi dipinti o di sue fotografie. Un’indiscutibile vena artistica.

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Francia
Regione Loira
Zona di produzione Vin de France
produttore Jean-Pierre Robinot
Vitigni Chenin Blanc
Annata 2017
Gradazione Alcolica 12%
Stile del Vino Frizzante e fresco
Affinamento Affinamento in Acciaio
Dosaggio Frizzante
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Biodinamici
Abbinamenti Antipasti, Carni Bianche, Crostacei, Crudi di pesce, Formaggi freschi, Fritture, Frutti di mare, Pesce, Primi piatti, Risotti, Sushi
Recensioni
Scrivi la tua recensione
La tua recensione: Fetembulles 2019 - Jean Pierre Robinot
Come consideri questo prodotto? *
  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Price
Vini della stessa Cantina