Nibirù 2009 - Andrea Tirelli

Il Nibirù ha colore rosso rubino con riflessi violacei. I profumi che si sprigionano ricordano la frutta rossa in particolare l’amarena. Al palato è di buona struttura, asciutto, gradevolmente tannico e leggermente ammandorlato tipico del Dolcetto.


Regione: Piemonte.


Vitigno: FNibio, Dolcetto.


Gradazione alcolica: 14%.


Affinamento: Vasche di cemento.

Accedi per essere avvisato quando il prodotto torna in magazzino.

Disponibilità: Non disponibile

14,90 €

SOCIAL SHARING

Descrizione
Dettagli

Niribù  Andrea Tirelli

Il Nibirù è ottenuto da uve Nibiò, una locale varietà di Dolcetto. Le uve provengono dal Cru Tamburna posto su terreni di origine argilloso-calcareo a 300 ms.l.m. Dopo la raccolta manuale che avviene nella prima decade di settembre , le uve sono vinificate tradizionalmente con fermentazione spontanea avviata dai soli lieviti indigeni e macerazione sulle bucce che dura 12 giorni. Affina in vasche di cemento per 12 mesi, e l’illimpidimento avviene naturalmente per decantazione e nessuna filtrazione prima dell’imbottigliamento. Riposa almeno un’anno in bottiglia prima della messa in commercio. Il Nibirù ha colore rosso rubino con riflessi violacei. I profumi che si sprigionano ricordano la frutta rossa in particolare l’amarena. Al palato è di buona struttura, asciutto, gradevolmente tannico e leggermente ammandorlato tipico del Dolcetto.

Servizio

Consigliamo di degustarlo ad una temperatura di 16/18° in calici gran tulipano. Da bersi subito, ma con possibilità di evolversi per parecchi anni.

Abbinamento

Ottimo con piatti conditi, piati tipici della tradizione piemontese, carni rosse, formaggi stagionati, da provare con una finanziera.

Cantina: Andrea Tirelli

Andrea Tirelli è un giovane vignaiolo che cura le sue vigne sulle dolci colline del Tortonese, in provincia di Alessandria. Il Tortonese è una zona un po’ nascosta, forse poco conosciuta, ma negli ultimi anni ha saputo regalarci vini di sorprendente fattura. Andrea nel 2002 decide di cambiare vita e di ritornare al contatto con la terra. Compra 4 ettari di vigna e incomincia a produrre il suo vino, che possa rispecchiare la natura, la qualità, la salubrità e la genuinità. E tutta la sua idea di vino e di agricoltura è racchiusa nel simbolo celtico che ha scelto come logo per la sua azienda, il “Trislele”, che rappresenta gli elementi, la terra, l’acqua e l’aria, uniti dall’energia in un turbinare dinamico verso l’esterno. I vigneti di Andrea Tirelli sono piantati con le varietà autoctone della zona e si trovano su terreni di origine argillosa e calcarea, inoltre godono dalla benefica brezza che sale dal mar Tirreno. Andrea cura le sue vigne di Barbera, Timorasso, Nibiò, Cortese, Freisa con i metodi della biodinamica, l’unica filosofia che si avvicina al suo pensiero di vignaiolo. In cantina, vinifica le sue uve con i soli lieviti indigeni e cerca di usare il meno possibile l’anidride solforosa. I vini di Andrea Tirelli sono unici esemplari che rispecchiano il carattere di un vignaiolo che ama il vino e la natura.

Scheda tecnica
Scheda tecnica
Paese Italia
Regione Piemonte
Zona di produzione Colli Tortonesi DOC
produttore N/A
Vitigni Nibio (Dolcetto a graspo rosso)
Annata 2009
Gradazione Alcolica 14%
Stile del Vino Robusto e importante
Affinamento Affinamento in Cemento
Dosaggio Secco
Formato Bottiglia 0,75 L
Filosofia Biodinamici
Abbinamenti Antipasti, Carni in Umido, Primi piatti, Risotti, Verdura
Recensioni
Scrivi la tua recensione
La tua recensione: Nibirù 2009 - Andrea Tirelli
Come consideri questo prodotto? *
  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Price
Vini della stessa Cantina